Equidi

Equidi

Acqua

Gli equidi necessitano quotidianamente di un elevata quantità di acqua. Devono avere una costante disponibilità di acqua fresca e pulita cioè priva di residui e sostanze estranee. In caso gli equidi venissero detenuti all'aperto l'accesso alle fonti di acqua deve essere agevole e deve essere in quantità e qualità adeguate.

Detenzione degli equidi

Gli equidi devono essere accuditi da persone in possesso di adeguate capacità e competenze in qualsiasi cotesto; nell’ambito di attività economiche,

nell’allevamento e nelle scuderie deve essere previsto personale in numero

sufficiente.

Deve essere altresì assicurata l’ispezione e la cura degli animali

a intervalli adeguati e non meno di una volta al giorno al fine di provvedere

ai loro bisogni essenziali.

Alimentazione e stato di nutrizione

Gli equidi sono erbivori che vanno alimentati con moderate quantità di cibo

somministrato più volte al giorno e riforniti in modo permanente di acqua.

Nella razione alimentare vanno assicurate le giuste proporzioni tra gli alimenti (erba, fieno, fieno insilato, mangimi, etc.)

I foraggi e i mangimi devono essere di buona qualità e correttamente conservati. In caso di scarsità di erba è necessario integrare la dieta dell'equide con ulteriori alimenti.

Gli equidi non possono essere sottoposti, dopo aver mangiato, a a lavori intensi. Il mangime e il foraggio ammuffito non possono essere somministrati.

Il peso e lo stato nutrizionale devono essere regolarmente monitorati al fine di individuare cali ponderali quali indicatori di malessere o patologia.

Qualsiasi variazione nella dieta, che sia in quantità o in qualità, deve avvenire in modo graduale, al fine di evitare eventusali patologie correlate.

 

Gestione e cura

Il proprietario e il detentore sono tenuti a verificare la salute e il benessere dell’equide nonché lo stato e l’efficienza delle strutture, delle attrezzature

e degli impianti, sia automatici che meccanici e ad ispezionare gli stessi almeno una volta al giorno.

Il proprietario e il detentore devono assicurare adeguate cure agli animali malati o feriti, ricorrendo all’intervento del medico veterinario quando necessario.

Gli equidi sono animali che in natura vivono in branco e preferibilmente in gruppi sociali. Nella formazione di nuovi gruppi occorre prestare attenzione alla compatibilità dei diversi componenti ed è indispensabile separare i soggetti incompatibili.

Va garantita la libertà di movimento propria dell’animale che non deve essere limitata in modo tale da causare all’equide inutili sofferenze o lesioni. Qualora gli equidi siano custoditi all’interno di un box va prevista la fruizione quotidiana di un paddock compatibile con le caratteristiche morfologiche e della razza nonché la possibilità di regolare esercizio fisico.

 

Dimensione dei box

Il box deve avere spazio sufficiente per consentire all’equide di sdraiarsi,

rialzarsi agevolmente e girarsi comodamente.

La misure minime sono le seguenti:

- cavalli 3.00m x 3.00m (Misure maggiori andrebbero adottate per cavalli di taglia grande)

- pony 2,80m x 2,80m (Misure inferiori potranno essere adottate per pony di piccola taglia)

Per i box da parto e le fattrici con puledro andrebbero previsti spazi noninferiori a 3.00 m x 4.00 m.

I corridoi che conducono ai box dovrebbero essere sufficientemente ampida consentire un accesso comodo e sicuro.

Fai la tua segnalzione

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Se siete in possesso di foto che possono essere utili alla segnalazione, inviarle al seguente indirizzo e-mail:

info@animalrescueitalia.com

 

Ricordiamo che ai sensi del Decreto Legislativo 196/03, le informazioni fornite sono raccolte e trattate per le sole finalità di Animal Rescue Italia O.N.L.U.S.

Animal Rescue Italia Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale

Sede legale:

Via Iano 69

50050 Montaione (FI)

Rifugio presso:

Via Torri 62

50050 Montaione (FI)

Tel: +39 3455458390

 

E-mail: info@animalrescueitalia.com